martedì 14 agosto 2012

MANGA ~ Moon Child

Oggi vi parlerò di un manga di Reiko Shimizu che ho letteralmente divorato, ossia Tsuki no Ko, conosciuto ai più come Moon Child.

Reiko Shimizu × 13 volumi × Shoujo × Fantastico

TRAMA: La storia è ambientata a New York. In questa frenetica città Art Gile è un ballerino mediocre che, dopo un grande successo giovanile, non ha più niente di nuovo da offrire e fatica a passare anche i provini più semplici. La sua vita cambia però all'improvviso, con un fatto non propriamente positivo: guidando nella pioggia, Art si ritrova improvvisamente davanti un ragazzino vestito di bianco. Svoltando bruscamente, Art riesce ad evitarlo per un soffio, ma va a sbattere contro un palazzo e sviene. Lo stralunato ragazzino, che si era fermato per soccorrere un gattino abbandonato, è illeso, ma nonostante questo la sua memoria sembra faticare a ricordare qualsiasi cosa precedente l'incidente. Al contrario Art Gile è ferito e, dopo essere stato ricoverato all'ospedale, deve rimanere in abilitazione per un mese. Così Art Gile si ritrova a vivere con il bambino vestito di bianco, a cui dà nome Jimmy. Sembra infatti che nessuno reclami il bambino e che lui non abbia altro posto dove andare. Chi è Jimmy? Come mai non si ricorda niente? A tutte queste domande sarà data una risposta, ma soltanto dopo aver fatto dannare il lettore almeno per un po' ;3 Sicuramente Jimmy non è umano, dato che possiede strani poteri psichici. Mentre Art e Gile vivono insieme, uno strano giovane, Shona, torna sulla terra dopo aver vissuto per qualche centinaia di anni su un pianeta chiamato Asgard. Il lettore viene così a conoscenza del popolo delle sirene, esseri che durante la loro vita nuotano come pesci nell'universo ma che tornano sempre sulla terra e, prese sembianze umane, si riuniscono per dare vita a nuove sirene. Alcuni di questi esseri, proprio come Shona, hanno delle capacità sovrannaturali. Che Jimmy faccia parte del popolo delle sirene? Quando Shona incontra il ragazzino non ha dubbi. C'è però una maledizione che grava non solo sul popolo delle sirene, ma su tutta la Terra. Così come nell'antichità una sirena, Seira, tradì il suo popolo pur di ricevere l'amore di un umano, con il quale commise il tabù di fare dei figli, la storia è destinata a ripetersi. Se la figlia di Seira amerà a sua volta un umano, le conseguenze per sirene ed umani saranno catastrofiche. E' per questo che Shona avrà bisogno dell'aiuto di Jimmy e dell'inconsapevole Art per trovare la figlia di Seira ed impedirle di commettere un sbaglio.

PERCHE' MOON CHILD E' UN BEL MANGA: Questo manga racconta sicuramente una delle storie più originali e piene di passione che io abbia mai letto. La mangaka ha preso la storia di Andersen, La Sirenetta, e ci ha costruito sopra un intero mondo. Se di solito le storie basate su opere già esistenti non mi piacciono (le trovo ripetitive e noiose), ho apprezzato il modo in cui Reiko Shimizu ha saputo prendere spunto da una fiaba senza però ricopiarla nella sua interezza. Anche se la base sulla quale la Shimizu sviluppa il manga è La Sirenetta, la storia si discosta ben presto da quella classica e procede per vie arzigogolate e nuove. Moon Child è un manga che sa appassionare perché racconta una storia realistica, piena di intrighi e di colpi di scena inaspettati. E' impossibile non appassionarsi ai personaggi, tutti caratterizzati alla perfezione, che costituiscono uno dei punti di forza del manga. Ogni protagonista ha infatti una psiche molto complessa ed eleborata che lo rende unico. Leggendo molti manga mi è spesso capitato di trovare dei personaggi di serie diverse che, pur essendo simpatici, si assomigliavano molto fra loro, come se fossero stati fatti con lo stampino. Ebbene, Reiko Shimizu ha saputo stupirmi: i suoi personaggi sono particolari e si ricordano per il loro carattere singolare e ben sviluppato. Manie, ossessioni, desideri, passioni... i personaggi della Shimizu hanno dietro la loro facciata un teatro di sentimenti discordi che li rende accattivanti. Con la stessa abilità usata nella creazione dei personaggi, la mangaka crea una trama fitta e complicata che sa catturare il lettore sempre di più. Una nota di merito va alla sceneggiatura, alla regia - se così posso dire - del manga. La successione di scene è realizzata nel migliore dei modi, tutti i particolari della trama ed i colpi di scena sono posizionati al punto giusto. Questa storia, assai complicata, non risulta pesante proprio grazie alla perfetta articolazione dei vari elementi narrativi.

PUNTI DEBOLI: Ahimé, Moon Child non è un manga perfetto ed anche lui ha i suoi punti deboli. Il più pesante dei difetti è, secondo me, il finale. E' difficile trovare un finale ad un'opera di tredici volumi che ha appassionato fin da subito il lettore e che è caratterizzata da una trama molto complessa. Al contrario è facile che il lettore, dopo aver letto tanti volumi, non si senta particolarmente soddisfatto del finale. Dopo averlo letto, mi sono sentita un po' così. "Tutto qui?" ho pensato "E' già finito?". Non fraintendetemi, il finale non è fatto male, ma mi aspettavo qualcosa di più.

SOTTOTRAMA SHONEN AI: Questo manga... confonde. Nel senso che non saprei mai se classificare quest'opera come shoujo o shounen ai, dal momento che i personaggi non hanno un sesso definito. Alcune sirene, infatti, hanno un aspetto maschile ma sono in realtà neutre, non ancora sviluppate (e quindi né maschio né femmina), mentre altre possono cambiare sesso. Ciò mi ha fatto nascere dei dubbi in quanto alcuni personaggi possono essere considerati contemporaneamente sia maschi che femmine. Credo che questo particolare sia disturbante, ma in un senso buono. Per un'amante di shojo e di yaoi come me è stato piacevole avere a che fare con delle relazioni confuse, a volte quasi omosessuali. Credo che la Shimizu abbia un po' la passione dell'ambiguo perché anche altri suoi manga sono simili. Perciò, in definitiva, consiglio questo manga anche agli appassionati di yaoi. Il genere è ovviamente diverso, ma credo che alcuni accenni possano essere apprezzati.

Nessun commento:

Posta un commento